03 Dicembre 2020
Il fondatore
percorso: Home

Il fondatore: Giovanni Testi

La nascita della Conceria La Bretagna

Nel lontano 1954 in nostro padre Giovanni Testi, fondatore della Conceria La Bretagna, nacque il desiderio di diventare un conciatore esperto di pellami bovini. Dopo alcuni anni trascorsi imparando questa nobile arte presso una conceria che produceva cuoio rigido per suole, decise nel 1961 di intraprendere una strada propria, fondando la sua azienda e specializzandosi nella produzione di pelli conciate al vegetale, in particolare nella “Vacchetta Naturale Ingrassata al Sego”. Durante quel periodo Ponte a Egola, il piccolo paese situato in Toscana tra Pisa e Firenze, dove ancora oggi abitiamo e dove si trova la nostra conceria, era in fermento perché stavano nascendo tante piccole concerie a gestione familiare e la nostra era una di queste. Santa Croce sull’Arno e Ponte a Egola, divise dal fiume Arno, sono state sempre animate da grande attività imprenditoriale, ma anche da una anomala caratteristica: nel corso degli anni gli abitanti di Santa Croce si erano specializzati nella concia delle pelli al cromo, mentre quelli di Ponte a Egola nella concia di pelli e cuoio al vegetale.


Nostro padre era convinto che la produzione della “Vacchetta”, ossia una pelle bovina più morbida rispetto al cuoio da suola, avrebbe avuto un grande successo. Così fu e il suo istinto venne premiato. Infatti questo pellame fu immediatamente utilizzato in certe regioni d’Italia quali Toscana, Lombardia, Marche e Campania per la realizzazione di tomaie da calzatura, per il rivestimento di fasce per zoccoli, sandali, borse e cinture.


Grazie alla produzione degli articoli Arizona e Pecos nostro padre ebbe successo nel mercato italiano, essendo pellami di gusto più sportivo, mentre l’art. Invecchiato, pellame dal gusto classico ed elegante, lucido, tamponato a mano, gli permise di essere molto apprezzato all’estero, soprattutto negli Stati Uniti d’America. Per moltissimi anni gli Stati Uniti d’America furono il principale mercato della conceria La Bretagna. Attualmente siamo rivolti al mercato globale e seguiamo attentamente tutte le sue evoluzioni, ma non abbiamo dimenticato le nostre origini e tradizioni, che sono la base del nostro sapere. Infatti ancora oggi, per la produzione di questo pellame, effettuiamo lo stesso metodo di lavorazione che si usava un tempo, procedimento chiamato in gergo “Concia lenta”, realizzato all’interno di grandi botti in legno di Quercia o Iroko, utilizzando ingredienti naturali come i tannini vegetali tra i quali: Quebracho, Castagno, Mimosa, Tara, Mirabolano, Vallonea etc e ingrassati con oli di natura vegetale.


Realizzazione siti web www.sitoper.it